Aggiornamento del 3/1/2021 - per il periodo 4/1 - 17/1 2021, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona verde" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 3/1/2021, l'Italia (insieme a Germania, Francia, Irlanda, Russia e Turchia) è stata definita zona verde. Anche i cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani potranno quindi entrare in Moldova.

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, NON è necessario fare un tampone per COVID-19. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 4 gennaio 2021. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

IMPORTANTE! Nel periodo 4-17 gennaio, i passeggeri originanti dal Regno Unito NON potranno entrare in Moldova, anche se in transito da altri paesi. Inoltre, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio.

Aggiornamento del 20/12/2020 - per il periodo 21/12 - 3/1/2021, i cittadini italiani NON potranno entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 20/12/2020, l'Italia (come molti altri paesi europei) è considerata zona rossa. Potranno quindi varcare i confini moldavi solamente: 

  • cittadini moldavi e loro familiari diretti (moglie / marito / figli fornendo prova documentale come certificato di matrimonio, certificato di nascita, ecc.)
  • cittadini stranieri con legame di parentela diretta ad un cittadino moldavo
  • cittadini stranieri che abbiano una carta di soggiorno moldava valida
  • cittadini stranieri che viaggino per affari, salute o per motivi di studio (comprovati da contratti di lavoro, invito ufficiale, conferma di iscrizione a uno qualsiasi dei college RM, ecc.),
  • diplomatici accreditati

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, non è necessario fare un tampone per COVID-19, ma vi è un obbligo di quarantena fiduciaria di 14 giorni. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 21 dicembre 2020. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Aggiornamento del 06/12/2020 - per il periodo 07/12 - 20/12/2020, i cittadini italiani NON potranno entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 06/12/2020, l'Italia (come molti altri paesi europei) è considerata zona rossa. Potranno quindi varcare i confini moldavi solamente: 

  • cittadini moldavi e loro familiari diretti (moglie / marito / figli fornendo prova documentale come certificato di matrimonio, certificato di nascita, ecc.)
  • cittadini stranieri che abbiano una carta di soggiorno moldava valida
  • cittadini stranieri che viaggino per affari, salute o per motivi di studio (comprovati da contratti di lavoro, invito ufficiale, conferma di iscrizione a uno qualsiasi dei college RM, ecc.),
  • diplomatici accreditati

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, non è necessario fare un tampone per COVID-19, ma vi è un obbligo di quarantena fiduciaria di 14 giorni. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 7 dicembre 2020. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Aggiornamento dell'22/11/2020 - per il periodo 23/11 - 7/12/2020, i cittadini italiani NON potranno entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 22/11/2020, l'Italia (come molti altri paesi europei) è considerata zona rossa. Potranno quindi varcare i confini moldavi solamente: 

  • cittadini moldavi e loro familiari diretti (moglie / marito / figli fornendo prova documentale come certificato di matrimonio, certificato di nascita, ecc.)
  • cittadini stranieri che abbiano una carta di soggiorno moldava valida
  • cittadini stranieri che viaggino per affari o per motivi di studio (comprovati da contratti di lavoro, invito ufficiale, conferma di iscrizione a uno qualsiasi dei college RM, ecc.),
  • diplomatici accreditati

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, non è necessario fare un tampone per COVID-19, ma vi è un obbligo di quarantena fiduciaria di 14 giorni. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dall' 23 novembre 2020. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Aggiornamento dell'08/11/2020 - per il periodo 09/11 - 22/11/2020, i cittadini italiani NON potranno entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento dell' 08/11/2020, l'Italia (come molti altri paesi europei) è considerata zona rossa. Potranno quindi varcare i confini moldavi solamente: 

  • cittadini moldavi e loro familiari diretti (moglie / marito / figli fornendo prova documentale come certificato di matrimonio, certificato di nascita, ecc.)
  • cittadini stranieri che abbiano una carta di soggiorno moldava valida
  • cittadini stranieri che viaggino per affari o per motivi di studio (comprovati da contratti di lavoro, invito ufficiale, conferma di iscrizione a uno qualsiasi dei college RM, ecc.),
  • diplomatici accreditati

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, non è necessario fare un tampone per COVID-19, ma vi è un obbligo di quarantena fiduciaria di 14 giorni. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dall' 9 novembre 2020. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Aggiornamento del 25/10/2020 - per il periodo 26/10 - 08/11/2020, i cittadini italiani NON potranno entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 25/10/2020, l'Italia (come molti altri paesi europei) è considerata zona rossa. Potranno quindi varcare i confini moldavi solamente: 

  • cittadini moldavi e loro familiari diretti (moglie / marito / figli fornendo prova documentale come certificato di matrimonio, certificato di nascita, ecc.)
  • cittadini stranieri che abbiano una carta di soggiorno moldava valida
  • cittadini stranieri che viaggino per affari o per motivi di studio (comprovati da contratti di lavoro, invito ufficiale, conferma di iscrizione a uno qualsiasi dei college RM, ecc.),
  • diplomatici accreditati

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, non è necessario fare un tampone per COVID-19, ma vi è un obbligo di quarantena fiduciaria di 14 giorni. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 26 ottobre 2020. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Aggiornamento del 13/10/2020 - A seguito del DPCM datato 13 ottobre 2020, le regole relative al viaggio tra Italia e Moldova sono state modificate e rese più flessibili.

Il nuovo decreto governativo emanato il 13/10/2020 ha modificato le precedenti regole, facilitando i viaggi tra l'Italia e la Moldova. Le principali novità sono le seguenti:

  1. I cittadini moldavi con un permesso di soggiorno italiano valido ottenuto prima del 9JUL20 possono entrare in Italia,
  2. Possono entrare in Italia anche i familiari diretti dei cittadini di cui al precedente punto 1 (come definiti dagli art 2 e 3 Direttiva CE 38/2004),
  3. IMPORTANTE! Ogni passeggero in arrivo dalla Moldova e intenzionato ad entrare in Italia dovrà presentare un test COVID molecolare negativo superato non più di 72 ore prima dell'ingresso in Italia.

Aggiornamento dell'11/10/2020 - per il periodo 12/10 - 26/10 2020, i cittadini italiani NON potranno entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le nuove decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento dell'11/10/2020, l'Italia è considerata zona rossa. Potranno quindi varcare i confini moldavi solamente: 

  • cittadini moldavi e loro familiari diretti (moglie / marito / figli fornendo prova documentale come certificato di matrimonio, certificato di nascita, ecc.)
  • cittadini stranieri che abbiano una carta di soggiorno moldava valida
  • cittadini stranieri che viaggino per affari o per motivi di studio (comprovati da contratti di lavoro, invito ufficiale, conferma di iscrizione a uno qualsiasi dei college RM, ecc.),
  • diplomatici accreditati

Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 12 ottobre 2020. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Copyright © 2018 GS AIR - SERVIZI AEREI INTERNAZIONALI
GS AIR srl, sede operativa: via A.Salandra 1/A - 00187 Roma (RM) - P.IVA e C.F.: 04836811002