Aggiornamento del 28/8/2021 - principali norme di viaggio tra Italia e Moldova

NORME DI ACCESSO IN ITALIA DALLA MOLDOVA

  • Dal 31 agosto al 25 ottobre 2021, per entrare in Italia è fatto obbligo di:
  1. test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. Sono esentati i bambini sotto i 6 anni.
  2. presentare al vettore all’atto dell’imbarco della certificazione verde COVID-19 rilasciata a seguito di avvenuta vaccinazione anti-SARS-CoV-2, ovvero di una certificazione rilasciata dalle autorità sanitarie competenti a seguito di una vaccinazione validata dall’Agenzia europea per i medicinali (European Medicines Agency – EMA)
  3. presentare al vettore al momento dell’imbarco del Passenger Locator Form in formato digitale mediante visualizzazione dal proprio dispositivo mobile oppure in copia cartacea stampata
  • In caso di mancata presentazione delle certificazioni di cui ai punti 1) e 2) sopra, è fatto obbligo di sottoporsi a isolamento fiduciario per cinque giorni presso l’indirizzo indicato nel Passenger Locator Form e a un test molecolare o antigenico, effettuato per mezzo di tampone, alla fine di detto periodo.

Chiunque faccia ingresso in Italia per una qualsiasi durata di tempo da Stati o territori esteri, a bordo di qualunque mezzo di trasporto, prima del proprio ingresso nel territorio nazionale, è tenuto a compilare il Passenger Locator Form in formato digitale secondo le modalità di cui sotto. Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco.È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto; in caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore.

  1. Collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/
  2. Seguire la procedura guidata per accedere al dPLF
  3. Scegliere “Italia" come Paese di destinazione
  4. Registrarsi al sito creando un account personale con user e password (è necessario farlo solo la prima volta)
  5. Compilare ed inviare il dPLF seguendo la procedura guidata.

L'accesso in Italia è consentito – senza alcuna motivazione specifica - per tutti coloro che provengono da paesi del cosidetto "gruppo D", di cui fa parte la Moldova.

NORME DI ACCESSO IN MOLDOVA DALL' ITALIA

Attenzione! A seguito dell'obbligo di presentazione di Green Pass per viaggiare su mezzi di trosporto pubblico (quali l'aereo), a partire dal 1/9/21 le autorità aeroportuali italiane hanno iniziato a fare controlli a campione presso i filtri di sicurezza. Coloro che sono sprovvisti di Green Pass, rischiano quindi di non poter accedere alle porte di imbarco e quindi di perdere il proprio volo. Per questo motivo è FORTEMENTE SUGGERITO di dotarsi SEMPRE almeno di un Green Pass temporaneo, ottenibile a seguito di tampone molecolare o antigenico.

Dal 16/8/2021, la Moldova ha nuovamente abolito la classificazione dei paesi in "Zona rossa" e "Zona verde", pertanto chi proviene dall'Italia potrà entrare in Moldova liberamente, ma dovrà presentare uno dei seguenti documenti per essere esentato dal periodo di auto-isolamento di 14 giorni e compilare una dichiarazione epidemiologica di ingresso una volta giunto alla frontiera.

Esenzioni dall'autoisolamento quando si entra in Moldova:

  • Persone che presentano una vaccinazione completa per SARS-COV-2 (14 giorni dopo il completamento di un programma di vaccinazione) in inglese, rumeno, francese, italiano, tedesco o russo, oppure
  • Persone che presentano un test anticorpale positivo (che mostra anticorpi da una precedente infezione da Covid): il test deve essere effettuato nei 90 giorni precedenti la partenza per la Moldova, oppure
  • Persone che presentano il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto nelle 72 ore precedenti l'ingresso in Moldova, oppure il risultato negativo di un tampone antigenico per COVID-19 (anche conosciuto come tampone rapido) fatto nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Moldova (il referto può essere prodotto in italiano, inglese, rumeno, francese o russo), oppure
  • Persone che presentano una conferma di guarigione, comprovata da un test sierologico RT PCR positivo che deve essere rilasciato almeno 15 giorni dopo la prima diagnosi e fino a 180 giorni dalla data di rilascio

Le seguenti categorie di passeggeri sono comunque esentate dall'obbligo di auto-isolamento (e quindi di presentazione dei test di cui sopra), come eccezione alla regola generale:

  • Bambini fino a 12 anni
  • Personale diplomatico
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Passeggeri in transito (il tempo di transito non deve essere superiore a 24 h)
  • Lavoratori trans-frontalieri provenienti da Ucraina e Romania

NOTA: il periodo di autoisolamento può essere terminato dopo la fine del settimo giorno, se viene eseguito un test RT PCR con risultato negativo.

Aggiornamento del 14/8/2021 - principali norme di viaggio tra Italia e Moldova

NORME DI ACCESSO IN ITALIA DALLA MOLDOVA

  • Dal 31 luglio al 31 agosto 2021obbligo di test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. Sono esentati i bambini sotto i 6 anni.
  • Una volta giunti in Italia, è obbligatorio unl periodo di isolamento fiduciario di cinque (5) giorni per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. 
  • Terminati i 5 giorni di isolamento fiduciario, obbligo di ulteriore test molecolare o antigenico condotto a mezzo di tampone.
  • A partire dal 24 maggio 2021, chiunque faccia ingresso in Italia per una qualsiasi durata di tempo da Stati o territori esteri, a bordo di qualunque mezzo di trasporto, prima del proprio ingresso nel territorio nazionale, è tenuto a compilare il Passenger Locator Form in formato digitale secondo le modalità di cui sotto. Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco.È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto; in caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore.
    1. Collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/
    2. Seguire la procedura guidata per accedere al dPLF
    3. Scegliere “Italia" come Paese di destinazione
    4. Registrarsi al sito creando un account personale con user e password (è necessario farlo solo la prima volta)
    5. Compilare ed inviare il dPLF seguendo la procedura guidata.

L'accesso in Italia è consentito solo per le seguenti motivazioni e categorie:

  1. Urgenti e comprovati motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza
  2. Rientro presso il proprio domicilio per coloro che hanno regolare residenza in Italia
  3. L'accesso in Italia è consentito ai cittadini europei
  4. L'accesso in Italia è consetito ai familiari diretti delle persone ai punti 2 e 3.
  5. L'accesso in Italia è consetito per raggiungere la residenza di una persona di cui ai punti 3 e 4 con la quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva

NORME DI ACCESSO IN MOLDOVA DALL' ITALIA

Dal 16/8/2021, la Moldova ha nuovamente abolito la classificazione dei paesi in "Zona rossa" e "Zona verde", pertanto chi proviene dall'Italia potrà entrare in Moldova liberamente, ma dovrà presentare uno dei seguenti documenti per essere esentato dal periodo di auto-isolamento di 14 giorni e compilare una dichiarazione epidemiologica di ingresso una volta giunto alla frontiera.

Esenzioni dall'autoisolamento quando si entra in Moldova:

  • Persone che presentano una vaccinazione completa per SARS-COV-2 (14 giorni dopo il completamento di un programma di vaccinazione) in inglese, rumeno, francese, italiano, tedesco o russo, oppure
  • Persone che presentano un test anticorpale positivo (che mostra anticorpi da una precedente infezione da Covid): il test deve essere effettuato nei 90 giorni precedenti la partenza per la Moldova, oppure
  • Persone che presentano il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto nelle 72 ore precedenti l'ingresso in Moldova, oppure il risultato negativo di un tampone antigenico per COVID-19 (anche conosciuto come tampone rapido) fatto nelle 48 ore precedenti l'ingresso in Moldova (il referto può essere prodotto in italiano, inglese, rumeno, francese o russo), oppure
  • Persone che presentano una conferma di guarigione, comprovata da un test sierologico RT PCR positivo che deve essere rilasciato almeno 15 giorni dopo la prima diagnosi e fino a 180 giorni dalla data di rilascio

Le seguenti categorie di passeggeri sono comunque esentate dall'obbligo di auto-isolamento (e quindi di presentazione dei test di cui sopra), come eccezione alla regola generale:

  • Bambini fino a 12 anni
  • Personale diplomatico
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Passeggeri in transito (il tempo di transito non deve essere superiore a 24 h)
  • Lavoratori trans-frontalieri provenienti da Ucraina e Romania

NOTA: il periodo di autoisolamento può essere terminato dopo la fine del settimo giorno, se viene eseguito un test RT PCR con risultato negativo.

Aggiornamento del 7/8/2021 - principali norme di viaggio tra Italia e Moldova

NORME DI ACCESSO IN ITALIA DALLA MOLDOVA

  • Dal 31 luglio al 31 agosto 2021obbligo di test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. Sono esentati i bambini sotto i 6 anni.
  • Una volta giunti in Italia, è obbligatorio unl periodo di isolamento fiduciario di cinque (5) giorni per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. 
  • Terminati i 5 giorni di isolamento fiduciario, obbligo di ulteriore test molecolare o antigenico condotto a mezzo di tampone.
  • A partire dal 24 maggio 2021, chiunque faccia ingresso in Italia per una qualsiasi durata di tempo da Stati o territori esteri, a bordo di qualunque mezzo di trasporto, prima del proprio ingresso nel territorio nazionale, è tenuto a compilare il Passenger Locator Form in formato digitale secondo le modalità di cui sotto. Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco.È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto; in caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore.
    1. Collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/
    2. Seguire la procedura guidata per accedere al dPLF
    3. Scegliere “Italia" come Paese di destinazione
    4. Registrarsi al sito creando un account personale con user e password (è necessario farlo solo la prima volta)
    5. Compilare ed inviare il dPLF seguendo la procedura guidata.

L'accesso in Italia è consentito solo per le seguenti motivazioni e categorie:

  1. Urgenti e comprovati motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza
  2. Rientro presso il proprio domicilio per coloro che hanno regolare residenza in Italia
  3. L'accesso in Italia è consentito ai cittadini europei
  4. L'accesso in Italia è consetito ai familiari diretti delle persone ai punti 2 e 3.
  5. L'accesso in Italia è consetito per raggiungere la residenza di una persona di cui ai punti 3 e 4 con la quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva

NORME DI ACCESSO IN MOLDOVA DALL' ITALIA

Dal 9/8/2021 l'Italia è stata nuovamente inserita nell'elenco dei Paesi ad alto rischio (cd “zona rossa”). Pertanto, tutte le persone che arrivano in Moldova dall'Italia dovranno entrare in autoisolamento per 14 giorni e compilare la dichiarazione di ingresso epidemiologica.

Esenzioni dall'autoisolamento quando si entra in Moldova da paesi zona rossa:

  • Persone che presentano una vaccinazione completa per SARS-COV-2 (14 giorni dopo il completamento di un programma di vaccinazione) in inglese, rumeno, francese, italiano, tedesco o russo.
  • Persone che presentano un test anticorpale positivo (che mostra anticorpi da una precedente infezione da Covid): il test deve essere effettuato nei 90 giorni precedenti la partenza per la Moldova
  • Bambini fino a 6 anni
  • Bambini di età compresa tra 6 e 18 anni, su presentazione di un tampone PCT negativo per COVID-19 eseguito nelle 72 ore precedenti l'arrivo in Moldova
  • Passeggeri in transito (il tempo di transito non deve essere superiore a 24 h)

NOTA: il periodo di autoisolamento può essere terminato dopo la fine del settimo giorno, se viene eseguito un test RT PCR con risultato negativo.

Aggiornamento del 30/7/2021 - per il periodo dal 31/7/2021 al 31/8/2021 - principali norme di viaggio tra Italia e Moldova

NORME DI ACCESSO IN ITALIA DALLA MOLDOVA

  • Dal 31 luglio al 31 agosto 2021, obbligo di test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, effettuato nelle 72 ore precedenti l’ingresso in Italia per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. Sono esentati i bambini sotto i 6 anni.
  • Una volta giunti in Italia, è obbligatorio unl periodo di isolamento fiduciario di cinque (5) giorni per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. 
  • Terminati i 5 giorni di isolamento fiduciario, obbligo di ulteriore test molecolare o antigenico condotto a mezzo di tampone.
  • A partire dal 24 maggio 2021, chiunque faccia ingresso in Italia per una qualsiasi durata di tempo da Stati o territori esteri, a bordo di qualunque mezzo di trasporto, prima del proprio ingresso nel territorio nazionale, è tenuto a compilare il Passenger Locator Form in formato digitale secondo le modalità di cui sotto. Una volta inviato il modulo, il passeggero riceverà all'indirizzo e-mail indicato in fase di registrazione il dPLF in formato pdf e QRcode che dovrà mostrare direttamente dal suo smartphone (in formato digitale) al momento dell’imbarco.È necessario compilare un modulo per ciascun passeggero adulto; in caso di presenza di minori quest’ultimi potranno essere registrati nel modulo dell’adulto accompagnatore.
    1. Collegarsi al sito https://app.euplf.eu/#/
    2. Seguire la procedura guidata per accedere al dPLF
    3. Scegliere “Italia" come Paese di destinazione
    4. Registrarsi al sito creando un account personale con user e password (è necessario farlo solo la prima volta)
    5. Compilare ed inviare il dPLF seguendo la procedura guidata.

L'accesso in Italia è consentito solo per le seguenti motivazioni e categorie:

  1. Urgenti e comprovati motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza
  2. Rientro presso il proprio domicilio per coloro che hanno regolare residenza in Italia
  3. L'accesso in Italia è consentito ai cittadini europei
  4. L'accesso in Italia è consetito ai familiari diretti delle persone ai punti 2 e 3.
  5. L'accesso in Italia è consetito per raggiungere la residenza di una persona di cui ai punti 3 e 4 con la quale vi sia una comprovata e stabile relazione affettiva

NORME DI ACCESSO IN MOLDOVA DALL' ITALIA

I cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani possono quindi accedere alle frontiere moldave nel rispetto delle normali regole di visto/ingresso. ! MOLTO IMPORTANTE !  Per coloro che si recano in Moldova, è richiesto il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto nelle 72 ore precedenti la partenza (il referto può essere prodotto in italiano, inglese, rumeno, francese o russo). Ove il passeggero si presenti senza il risultato negativo di un tampone, all'arrivo in Moldova, le autorità di frontiera moldave consentiranno comunque l'accesso nel paese, ma con l'obbligo di permanere in isolamento fiduciario (quarantena) per 14 giorni. 

Le seguenti categorie di passeggeri sono esentate dall'obbligo di presentazione di tampone, come eccezione alla regola generale:

  • Bambini sotto i 5 anni
  • Passeggeri che transitano verso altre destinazioni internazionali
  • Passeggeri che sono già stati vaccinati per COVID. La vaccinazione deve essere provata mostrando il certificato
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Persone che viaggiano per motivi di lavoro, provati da lettera o da copia del contratto di lavoro
  • Diplomatici e loro famiglie

Nota bene:

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).

Aggiornamento del 19/4/2021 - per il periodo dal 19/4/2021 al 15/5/2021 - principali norme di viaggio tra Italia e Moldova

NORME DI ACCESSO IN ITALIA DALLA MOLDOVA

  • Dal 19 aprile, obbligo di test molecolare o antigenico, condotto con tampone e risultato negativo, effettuato nelle 48 ore precedenti l’ingresso in Italia per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. Sono esentati i bambini sotto i 2 anni.
  • Una volta giunti in Italia, è obbligatorio unl periodo di isolamento fiduciario di dieci (10) giorni per coloro che provengano da o abbiano soggiornato/transitato, nei quattordici (14) giorni precedenti, in Moldova. 
  • Terminati i 10 giorni di isolamento fiduciario, obbligo di ulteriore test molecolare o antigenico condotto a mezzo di tampone.
  • All'arrivo alla frontiera italiana, obbligo di compilazione di un formulario digitale di localizzazione, secondo le modalità indicate dal Ministero della Salute, per tutti i viaggiatori provenienti da o con un soggiorno/transito nei quattordici (14) giorni precedenti in Moldova. Il formulario digitale (scaricabile al seguente link:  sostituisce l’autodichiarazione cartacea precedentemente in uso. La versione cartacea potrà essere esibita solo qualora non sia stato possibile, per impedimenti tecnici, compilare il formulario digitale.

L'accesso in Italia è consentito solo per le seguenti motivazioni e categorie:

  1. Urgenti e comprovati motivi di lavoro, salute o assoluta urgenza
  2. Rientro presso il proprio domicilio per coloro che hanno regolare residenza in Italia
  3. L'accesso in Italia è consentito ai cittadini europei
  4. L'accesso in Italia è consetito ai familiari diretti delle persone ai punti 3 e 4.

NORME DI ACCESSO IN MOLDOVA DALL' ITALIA

I cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani possono quindi accedere alle frontiere moldave nel rispetto delle normali regole di visto/ingresso. ! MOLTO IMPORTANTE !  Per coloro che si recano in Moldova, è richiesto il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto nelle 72 ore precedenti la partenza (il referto deve essere prodotto in inglese, rumeno o russo affinchè sia facilmente leggibile dalle autorità di frontiera moldave). Ove il passeggero si presenti senza il risultato negativo di un tampone, all'arrivo in Moldova, le autorità di frontiera moldave consentiranno comunque l'accesso nel paese, ma con l'obbligo di permanere in isolamento fiduciario (quarantena) per 14 giorni. 

Le seguenti categorie di passeggeri sono esentate dall'obbligo di presentazione di tampone, come eccezione alla regola generale:

  • Bambini sotto i 5 anni
  • Passeggeri che transitano verso altre destinazioni internazionali
  • Passeggeri che sono già stati vaccinati per COVID. La vaccinazione deve essere provata mostrando il certificato 
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Persone che viaggiano per motivi di lavoro, provati da lettera o da copia del contratto di lavoro
  • Diplomatici e loro famiglie

Nota bene:

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su due voli a settimana (quello del giovedì  e quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 9/4/2021 - per il periodo dal 9/4/2021 e fino a nuovo ordine, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto la Moldova ha abolito il sistema di classificazione degli stati in "zona rossa" e "zona verde".

I cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani possono quindi accedere alle frontiere moldave nel rispetto delle normali regole di visto/ingresso. ! MOLTO IMPORTANTE ! Per coloro che si recano in Moldova, è richiesto il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto nelle 72 ore precedenti la partenza (il referto deve essere prodotto in inglese, rumeno o russo affinchè sia facilmente leggibile dalle autorità di frontiera moldave). Ove il passeggero si presenti senza il risultato negativo di un tampone, all'arrivo in Moldova, le autorità di frontiera moldave consentiranno comunque l'accesso nel paese, ma con l'obbligo di permanere in isolamento fiduciario (quarantena) per 14 giorni. 

Le seguenti categorie di passeggeri sono esentate dall'obbligo di presentazione di tampone, come eccezione alla regola generale:

  • Bambini sotto i 5 anni
  • Passeggeri che transitano verso altre destinazioni internazionali
  • Passeggeri che sono già stati vaccinati per COVID. La vaccinazione deve essere provata mostrando il certificato 
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Persone che viaggiano per motivi di lavoro, provati da lettera o da copia del contratto di lavoro
  • Diplomatici e loro famiglie

Nota bene:

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su due voli a settimana (quello del giovedì  e quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 3/4/2021 - per il periodo dal 4/4/2021 e fino a nuovo ordine, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto la Moldova ha abolito il sistema di classificazione degli stati in "zona rossa" e "zona verde".

I cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani possono quindi accedere alle frontiere moldave nel rispetto delle normali regole di visto/ingresso. ! MOLTO IMPORTANTE ! A partire dal 4/4/2021, per coloro che si recano in Moldova, è OBBLIGATORIO presentare il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto nelle 72 ore precedenti la partenza (il referto deve essere prodotto in inglese, rumeno o russo affinchè sia facilmente leggibile dalle autorità di frontiera moldave). Ove il passeggero si presenti senza il risultato negativo di un tampone, all'arrivo in Moldova, le autorità di frontiera moldave possono, a loro discrezione, rifiutare l'accesso nel paese e permettere l'ingresso ma con l'obbligo di permanere in isolamento fiduciario (quarantena) per 14 giorni. 

Le seguenti categorie di passeggeri sono esentate dall'obbligo di presentazione di tampone, come eccezione alla regola generale:

  • Bambini sotto i 5 anni
  • Passeggeri che transitano verso altre destinazioni internazionali
  • Passeggeri che sono già stati vaccinati per COVID. La vaccinazione deve essere provata mostrando il certificato 
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Persone che viaggiano per motivi di lavoro, provati da lettera o da copia del contratto di lavoro
  • Diplomatici e loro famiglie

Nota bene:

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su due voli a settimana (quello del giovedì  e quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 4/3/2021 - per il periodo dal 5/3/2021 in poi, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto la Moldova ha abolito il sistema di classificazione degli stati in "zona rossa" e "zona verde".

I cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani possono quindi accedere alle frontiere moldave nel rispetto delle normali regole di visto/ingresso. ! MOLTO IMPORTANTE ! A partire dal 5/3/2021, per coloro che si recano in Moldova, è necessario presentare il risultato negativo di un tampone molecolare per COVID-19 fatto non prima di 72 ore precedenti la partenza (il referto deve essere presentato in inglese, rumeno o russo affinchè sia facilmente leggibile dalle autorità di frontiera moldave). Ove il passeggero si presenti senza il risultato negativo di un tampone, all'arrivo in Moldova sarà obbligato a permanere in isolamento fiduciario (quarantena) per 14 giorni. 

Le seguenti categorie di passeggeri sono esentate dall'obbligo di presentazione di tampone, come eccezione alla regola generale:

  • Bambini sotto i 5 anni
  • Passeggeri che transitano verso altre destinazioni internazionali
  • Passeggeri che sono già stati vaccinati per COVID. La vaccinazione deve essere provata mostrando il certificato 
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti
  • Persone che viaggiano per motivi di lavoro, provati da lettera o da copia del contratto di lavoro
  • Diplomatici e loro famiglie

Nota bene:

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su due voli a settimana (quello del giovedì  e quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 28/2/2021 - per il periodo 1/3 - 14/3 2021, i cittadini italiani NON POSSONO entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona rossa" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è consentito entrare in Moldova. In base all'ultimo aggiornamento del 28/2/2021, l'Italia (insieme a Francia, Israele, Portogallo) è stata definita zona rossa. I cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani non potranno quindi entrare in Moldova. E' concesso l'ingresso in Moldova solo alle seguenti categorie, come eccezione alla regola generale:

  • Persone con regolare carta di soggiorno moldava (quindi soggiornanti di lungo periodo nel paese)
  • Parenti stretti di cittadini moldavi (per es. moglie, marito, genitore, figlio/a). Il rapporto di parentela deve essere provato da documento anagrafico all'atto dell'imbarco.
  • Persone che viaggiano per motivi di salute, provati da certificato/lettera della clinica/ospedale presso cui sono in cura.
  • Persone che viaggiano per motivi di studio, provati da certificato/lettera dell'ente scolastico/universitario presso cui sono iscritti.
  • Persone che viaggiano per motivi di lavoro, provati da lettera o da copia del contratto di lavoro.
  • Diplomatici e loro famiglie.

! MOLTO IMPORTANTE ! A partire dal 5/3/2021, per coloro che si recano in Moldova dall'Italia in base alle regole di cui sopra, è necessario presentare il risultato negativo di un tampone per COVID-19 fatto non prima di 72 ore precedenti la partenza (ove possibile, richiedere il certificato in inglese affinchè sia facilmente leggibile dalle autorità di frontiera moldave). Ove il passeggero si presenti senza il risultato negativo di un tampone, all'arrivo in Moldova sarà obbligato a permanere in isolamento (quarantena) per 14 giorni. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 1 marzo 2021. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

Nota bene:

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su due voli a settimana (quello del giovedì  e quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 14/2/2021 - per il periodo 15/2 - 28/2 2021, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona verde" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 14/2/2021, l'Italia (insieme a Germania, Francia, Irlanda, Russia e Turchia) è stata definita zona verde. Anche i cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani potranno quindi entrare in Moldova.

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, NON è necessario fare un tampone per COVID-19, né è richiesta quarantena. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 15 febbraio 2021. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

IMPORTANTE!

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania, Russia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su un volo a settimana (quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 31/1/2021 - per il periodo 1/2 - 14/2 2021, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona verde" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 31/1/2021, l'Italia (insieme a Germania, Francia, Irlanda, Russia e Turchia) è stata definita zona verde. Anche i cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani potranno quindi entrare in Moldova.

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, NON è necessario fare un tampone per COVID-19, né è richiesta quarantena. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 1 febbraio 2021. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

IMPORTANTE!

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Irlanda, Israele, Germania e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su un volo a settimana (quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 17/1/2021 - per il periodo 18/1 - 31/1 2021, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona verde" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 17/1/2021, l'Italia (insieme a Germania, Francia, Irlanda, Russia e Turchia) è stata definita zona verde. Anche i cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani potranno quindi entrare in Moldova.

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, NON è necessario fare un tampone per COVID-19, né è richiesta quarantena. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 18 gennaio 2021. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

IMPORTANTE!

  • Nel periodo in questione, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia, Gran Bretagna, Germania e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio (per la Germania, il tampone dovrà essere fatto nelle 48 ore precedenti la partenza).
  • Nel periodo in questione, le autorità russe permettono ad Air Moldova di trasportare cittadini verso la Russia solamente su un volo a settimana (quello del sabato, numerato 9U 171).

Aggiornamento del 3/1/2021 - per il periodo 4/1 - 17/1 2021, i cittadini italiani POSSONO entrare in Moldova, in quanto l'Italia è stata definita "zona verde" dal governo moldavo.

Per quanto riguarda le regole di ingresso in Moldova, le ultime decisioni del governo RM hanno identificato 2 zone, una rossa e una verde, definendo un elenco di paesi per i quali esistono limitazioni di ingresso differenti. Agli stranieri che arrivano da paesi definiti "zona rossa" non è ancora consentito entrare in Moldova se il loro viaggio inizia da uno dei paesi menzionati nell'elenco dei paesi della "Zona Rossa". In base all'ultimo aggiornamento del 3/1/2021, l'Italia (insieme a Germania, Francia, Irlanda, Russia e Turchia) è stata definita zona verde. Anche i cittadini italiani o di altra nazionalità che partono da aeroporti italiani potranno quindi entrare in Moldova.

​Per coloro che si recano in Moldova dall'Italia, NON è necessario fare un tampone per COVID-19. Queste regole sono applicabili per un periodo di 2 settimane a partire dal 4 gennaio 2021. L'elenco dei paesi verrà aggiornato ogni 2 settimane e vi informeremo di conseguenza.

IMPORTANTE! Nel periodo 4-17 gennaio, i passeggeri originanti dal Regno Unito NON potranno entrare in Moldova, anche se in transito da altri paesi. Inoltre, i passeggeri in transito a Chisinau con destinazione finale Portogallo, Francia e Turchia, dovranno dotarsi di un test PCR (tampone molecolare) negativo fatto delle 72 ore precedenti il viaggio.

Copyright © 2018 GS AIR - SERVIZI AEREI INTERNAZIONALI
GS AIR srl, sede operativa: via A.Salandra 1/A - 00187 Roma (RM) - P.IVA e C.F.: 04836811002